Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

ESPERIENZE BIANCHE IN TRENTINO

ESPERIENZE BIANCHE IN TRENTINO

Si può sciare all’alba sulle piste appena battute, dopo una abbondante colazione in rifugio, e proseguire fin dopo il tramonto.

Oltre le piste, la natura torna protagonista per quanti vogliono emozionarsi tra il silenzio dei boschi e dell’alta montagna, al comando di una muta di cani siberiani o appesi al ghiaccio sottile di una cascata.

Svegliarsi e, poco dopo, ritrovarsi a pennellare curve sulla neve accarezzata dai primi raggi di sole, tra i colori e l'aria frizzante di un'alba sulle Dolomiti. Da gennaio ad aprile, l'esperienza di sciare all'alba sulla neve intonsa e scintillante di cristalli ghiacciati, lungo i tracciati appena preparati dai battipista, sarà proposta in numerose località da Trentino Ski Sunrise. Una formula collaudata che prevede discese in compagnia dei maestri di sci, oppure escursioni a piedi o con le ciaspole, accompagnati dalle guide alpine, fin dal sorgere del sole, in un’ambientazione davvero indimenticabile, mentre il sole fa capolino all'orizzonte creando un magico gioco di luci e di colori sulla neve e sulle rocce, avvolti dal silenzio. Tutto questo dopo aver assaporato una ricca e gustosa colazione in rifugio, a base di prodotti locali preparati secondo ricette della tradizione. Informazioni e calendario completo degli appuntamenti all’indirizzo www.visittrentino.info/trentinoskisunrise.

Una giornata sulle piste non è bastata? Nessun problema, si attende che cali la notte e il cielo si riempia di stelle o la luna salga per illuminare piste perfettamente innevate. In Trentino è possibile sciare in notturna in numerose località: a Marilleva sulla pista Biancaneve, a Folgarida sul tratto finale della Nera, a Passo Tonale sulla pista Valena e a Peio sul tracciato Mezoli. In Val di Fiemme sull'Alpe Cermis lungo la pista Olimpia, ad Andalo sulla pista Cacciatori 1, a San Martino di Castrozza su piste e snowpark a Col Verde e sul Monte Bondone. A Madonna di Campiglio è possibile prenotare il Canalone Miramonti, teatro della mitica 3Tre, per una sciata in notturna in esclusiva con gli amici.

Freeride, tracce bianche in libertà

Sulla neve in piena libertà, in una natura selvaggia, avvolti dal silenzio, per lasciare la propria traccia sui pendii, ma in modo responsabile e consapevole: ecco l'essenza dell'esperienza del “freeride”. Premesse indispensabili per praticare questa disciplina sono un'adeguata preparazione psico-fisica e alpinistica, solide conoscenze di nivologia (studio delle precipitazioni nevose e dei conseguenti fenomeni come le valanghe) e di lettura del terreno innevato, capacità di leggere e interpretare i bollettini, adeguato equipaggiamento e in particolare Artva, pala e sonda sempre nello zaino. In Trentino si possono trovare alcuni tra gli spot più interessanti per praticare discese in neve fresca. Vera e propria capitale del freeride nelle Dolomiti è San Martino di Castrozza. L’Alpe Tognola e i valloni nel cuore delle Pale di San Martino, Patrimonio mondiale Unesco, offrono emozionanti discese, ripidi canalini e tanta neve polverosa tra panorami unici. Per vivere lo sci fuoripista in sicurezza qui è nato il progetto #weridesafe che segnala le zone più sicure dove spingersi fuori pista. Sul Col Margherita, sopra Passo San Pellegrino in Val di Fassa, raggiungibile comodamente in funivia, si trova il primo “Freeride Park” del Trentino, monitorato da personale qualificato. Passo del Tonale richiama appassionati di freeride da tutta Europa grazie all’esposizione, all’altitudine e alla morfologia del terreno. Discese come “Il Cantiere”, la “Sgualdrina”, “il Canale del Diavolo” o il “Canale del Dito”, comodamente raggiungibili con la telecabina e brevi dislivelli da superare utilizzando le pelli di foca, sono tra le più gettonate.

 

Gianfranco Leonardi

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv