Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

Matera lancerà il pane d'Europa

Matera lancerà il pane d'Europa

Nel suo programma che guarda all’Europa, ma soprattutto alle radici e alle eccellenze della sua terra, Matera 2019

Capitale europea della cultura, punterà molto anche sulla sua tradizione per la buona tavola e il buon cibo lanciando il suo primo prodotto: il pane., che per l’occasione sarà denominato “pane d'Europa, Breadway” (le vie del pane) uno dei progetti più curiosi tra quelli presentati dal direttore Paolo Verri, nella rosa dei primi 27 che comporranno il programma definitivo del prossimo anno.

Ideato da “Murgiamadre” - (realtà che da tempo si occupa di mappare e tutelare le tipicità della Murgia Appulo-Lucana) - questo progetto parte per raccontare "dal vivo" la bontà del pane di queste zone, caratterizzate soprattutto da produzioni cerealicole, uliveti e vigneti, ma dove si recupera ed esporta anche l'antica tradizione dei "timbri", nati quando un tempo le famiglie marchiavano le proprie pagnotte per riconoscerle una volta portate al forno.

“L'idea - racconta Francesco Ruggieri, project manager di Murgiamadre - è di "produrre il Pane europeo, fatto con i lieviti madre di tutta Europa… Faremo una cernita, con l'aiuto anche di Slow Food". Il pane è al centro poi anche del progetto della Fondazione Sassi «La terra del pane» per l’appunto, tra laboratori intorno al forno, una grande temporanea di fotografie, video, pitture, sculture (I paesaggi del grano, La rappresentazione dei pani, I marchi del pane) e poi ancora una biblioteca di libri, un'antologia di racconti e fiabe, un catalogo delle pietanze del grano e del pane e un repertorio di riti propiziatori.

E votato alla tavola è anche “Mamma mia!”, progetto «social» di Casa Netural che rimette al centro la donna, spalancando le porte delle case per «trasformarle in luoghi conviviali, di narrazione e incontro. “Abbiamo creato un sistema di cene in tutta Europa - raccontano gli ideatori -. Protagoniste “mamme di Matera”, della Basilicata, ma non solo, che cucineranno, raccontando i loro saperi. In tutto saranno 10 mila mamme, per 10 mila cene e 10 mila ricette, che raccoglieremo in un grande Atlante-Ricettario e poi in una collezione collettiva di piatti in ceramica”. Chiunque può partecipare. Il format è pronto, ora servono solo le 10 mila mamme...

Gianfranco Leonardi

Condividi sui Social

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv