Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

Cucina e Gastronomia

Cucina e Gastronomia

Cucina e gastronomia

Proprio ascoltando i racconti e le storie di famiglia, Antonio Novelli (classe 1928) decise di investire i suoi risparmi in una piccola stalla con una decina di “vacche rosse”. Antonio s’innamorò delle “rosse reggiane”, razza bovina autoctona del Nord Italia, meno produttiva e più rustica rispetto ad altre specie e tipica di quei territori (Novellara RE) che stava rischiando l’estinzione perché, all’epoca, era più comodo e naturale puntare sulle mucche “classiche” per la produzione di latte per formaggi e derivati.  Prese a lavorare con sé nella stalla, i giovanissimi figli, Manuel e Maurizio. Un lavoro duro, che non conosceva giornate di riposo perchè il latte viene utilizzato a crudo ed è necessario lavorarlo tutti i giorni dell’anno, perché non perda le sue proprietà. Scommessa vinta, dunque la sua, quella delle “vacche rosse reggiane”, visto che Famiglia Novelli ci ha creduto fin dal principio – da oltre 60 anni… – e le ha…
Come mai c’è gente che si contagia di Coronavirus e non ha sintomi? Come mai alcuni contagiati guariscono a casa con la tachipirina e altri invece muoiono seppur giovani? Il corpo umano è in grado di produrre un vaccino naturale in grado di bloccare il virus ed evitare la polmonite o bloccarne la gravità.Lo studio “2019 Novel Coronavirus infection and gastrointestinal tract”, indica che per prevenire la comparsa dei sintomi o curare più efficacemente la polmonite da Covid-19 è fondamentale creare uno stato di “eubiosi intestinale”.In altri termini è fondamentale che la microflora intestinale sia ricca di microorganismi positivi e protettivi, come i lattobacilli e bifidobatteri, in grado di aumentare le difese immunitarie. Tali fibre prebiotiche, se assunte in modo idoneo, sono sempre resistenti ai succhi gastrici e arrivano intatte al colon. Si tratta di fibre solubili come l’inulina.Uno stato di eubiosi produce un’emissione di interferoni (proteine antivirali) che porta all’immunità…
L’Emilia Romagna con la sua Food Valley è andata in prima serata tv, domenica 28 febbraio, sugli schermi della CNN, la più importante emittente televisiva americana, nel terzo episodio della nuova docuserie “Searching for Italy” - Il conduttore è la star di Hollywood, Stanley Tucci, attore, scrittore e regista che ha accompagnato i telespettatori statunitensi tra Bologna, Modena, Parma e Rimini – Arrivato a Forlimpopoli, patria di Pellegrino Artusi, l’attore italoamericano ha indossato il grembiule e messo le “mani in pasta” in Casa Artusi e nella cucina di una “Marietta”, dove ha imparato a fare tagliatelle e Ragù alla Bolognese – In attesa di poter tornare a muoversi, la serie tv americana presenta al pubblico itinerari che diventano fonte di ispirazione per i prossimi viaggi (www.cnn.com › travel › article) – . Le tradizioni gastronomiche dell’Emilia Romagna, la sfoglia tirata a mano nelle cucine di casa, il ragù cucinato con lentezza, gli…
Allegato al numero di febbraio 2021 della testata Forbes, una guida ai campioni d’Italia selezionati da una brigata di 5 esperti. Un grande riconoscimento per “Loison”, piccolo laboratorio di Costabissara (VI) che ha fatto della digitalizzazione la vera innovazione del 2021.Il legame che unisce Loison con il mondo giornalistico è un rapporto che nel tempo si è sempre più rafforzato grazie all'affidabilità di un nome e alla credibilità di un brand. Proprio in nome di questi valori la testata Forbes (in collaborazione con la rivista So Wine So Food) ha pubblicato lo speciale "100 Eccellenze Italiane 2021", allegato al numero di febbraio e tra i 100 campioni selezionati Loison è stata inserita nella categoria Food.“Per raggiungere il successo bisogna passare dall’eccellenza: idearla, produrla, distribuirla. Solo dopo, la storia di eccellenza diventa storia di successo” spiega Alessandro Rossi, direttore di Forbes Italia, nel suo editoriale, che per questa guida è stato…
Presentazione “on line” di una guida atipica, redatta non certo per tessere in modo referenziale elogi alle “stelle” (chef e famosi gourmet) – come recita il titolo – che già discettano dai tanti canali televisivi, dove sono intenti a redarguire remissivi apprendisti, facendosi comunque pubblicità. Nella guida sono considerate trattorie e ristoranti a conduzione familiare, con belle storie, protagoniste di vicende della tradizione, non locali che propongono “junk food” o bizzarri menù etnici, con in sottofondo la musica a palla.... Una selezione che promuove i ristoratori veri rappresentanti della nostra cucina italiana, quelli che portano in tavola la pasta tipica, i bolliti, gli arrosti, le grigliate, gli sformati, quelli che, appena si entra, lì, nell’ambiente, si respira l’odore del brodo o di soffritto, dove si parla tutti sottovoce e la colonna sonora è un pacato brusio... Nella guida “Non sono quelli delle stelle” sono tutti raggruppati per Regione e Province,…
Con Paf il Gruppo Fini rivoluziona il modo di gustare la pasta fresca ripiena. La tradizione si evolve rispondendo alle necessità dei nuovi consumatori. Buoni come sempre, smart e digital come vuole la cucina di oggi. All’interno di uno scenario di mercato radicalmente mutato, che vede un consumatore “più smart”, sempre alla ricerca di gusto e di praticità in cucina, con sempre meno tempo a disposizione per cucinare e con l’abitudine a mettersi ai fornelli con l’aiuto ormai immancabile del web, in cerca di ispirazione e di condivisione, nasce il  nuovo marchio Paf, che si rivolge a chi, abituato alla velocità dettata dalla modernità, non vuole rinunciare al piacere di un piatto cardine della cucina italiana. Nato originariamente nel 1967, ma ancora perfettamente attuale, il nuovo marchio PAF presenta in anteprima un’innovativa linea di pasta fresca ripiena dalle qualità tecniche e organolettiche di indubbio valore e di livello elevato: due referenze di tortellini, alla…
Se citate i cardi ad un vero piemontese quasi certamente vi sentirete menzionare l’abbinamento con la celebre bagna càuda. In effetti è più che tipico gustare la deliziosa bagna intingendovi svariate verdure sia crude che bollite e i cardi rappresentano uno di questi ingredienti: si usano freschi tagliati a pezzi. In realtà l’ortaggio in questione è molto più versatile in cucina di quanto si possa pensare. Conosciuto da secoli il cardo appartiene alla famiglia delle Asteraceae e se ne possono trovare di svariate tipologie. Cardo Gobbo del Monferrato, gigante inerme, Mariano, di Chieri, di Bologna, selvatico, gigante di Romagna, Bianco Avorio di Andezeno e anche il cardo Avorio di Isola d’Asti. Quest’ultimo ho avuto il piacere di incontrarlo di recente da vicino in località Motta di Costigliole d’Asti presso una delle aziende agricole che lo produce; l’ho fatto in questo periodo perché se c’è un prodotto autunnale e invernale è…
Al termine di due sondaggi, uno tra le aziende espositrici e l’altro tra i buyer nazionali ed esteri, Fiere di Parma e Federalimentare hanno fissato le date di Cibus 2021: si terrà nella prima settimana di settembre, da martedì 31 agosto a venerdì 3 settembre. Alla decisione ha concorso anche una valutazione sul processo di vaccinazione in Italia e l’organizzazione dei corridoi aerei per i buyer esteri.La XX° edizione di Cibus 2021, Salone Internazionale dell’Alimentazione, sarà la fiera della ripartenza dell’agroalimentare italiano, la prima vetrina dell’anno per il food&beverage nazionale. Saranno esposti i nuovi prodotti che traineranno la ripresa dei consumi interni e dell’export internazionale, in tutte le merceologie: dai salumi ai formaggi, dalla pasta al pomodoro, dall’olio ai prodotti da forno, dal beverage al grocery, dai surgelati ai prodotti locali, e altro ancora.La riapertura di Cibus (l’edizione del 2020 è stata cancellata a causa della pandemia) coincide con una…
Sì, si svolgerà dal 17 al 26 settembre prossimo il Cous Cous Fest, Festival internazionale dell'integrazione culturale, organizzato dal Comune di San Vito Lo Capo e dall'agenzia di comunicazione Feedback, producer dell'evento.La manifestazione ha subito uno stop lo scorso anno a causa dell'emergenza Covid, ma adesso si pensa a riprogrammare quello che è l'avvenimento di punta del territorio e anche uno dei maggiori eventi italiani del settore e, la prossima edizione - cosa già annunciata lo scorso dicembre - sarà nel segno del riconoscimento del cous cous quale Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco! La candidatura del piatto maghrebino all'organizzazione delle Nazioni Unite è stata avanzata congiuntamente da 4 paesi africani: Algeria, Marocco, Mauritania e Tunisia. Il cous cous, per la prima volta, senza dispute sulla paternità di questo piatto comune alle culture dei paesi del Maghreb, ha fatto ritrovare la condivisione e l’armonia tra queste antiche civiltà dove “donne e uomini, giovani…
“Il primo grido d’allarme l’abbiamo lanciato lo scorso 30 marzo 2020. Il secondo è datato 22 aprile 2020. Il terzo, che speravamo fosse l’ultimo, il 16 maggio 2020. Ormai non c’è più tempo.” L’Unione Ristoranti del Buon Ricordo – la prima associazione fra ristoratori nata in Italia, nel 1964, di cui fanno parte un centinaio di locali – torna ad evidenziare con forza l’assoluta criticità del settore e la mancanza di chiari e concreti interventi e linee guida che possano scongiurare il tracollo dell’intero comparto. E lancia questo appello all’intero mondo della ristorazione e della somministrazione.Il nostro Mondo, il Mondo della ristorazione italiana di qualità oramai è esausto. 11 mesi sono trascorsi dall’inizio della pandemia,11 mesi durante i quali la nostra categoria ha accettato di chiudere a ripetizione le proprie attività in nome della salute. Noi ristoratori abbiamo un cuore e lo abbiamo dimostrato. Le briciole dei ristori, quando sono arrivate, sono state proprio…
Pagina 2 di 13

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv