Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca sul pulsante "Scopri di più". Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie

News

News

News dal network Degusta

Cogliamo l’occasione per segnalare che la Scuola della Roccaverano a partire dal Primo Maggio terrà le porte aperte il sabato e la domenica. Nel mese di giugno sarà invece operativa dal giovedì alla domenica. La domenica ci sarà sempre presente un produttore aderente al Consorzio di Tutela con le sue Robiole a disposizione per il pubblico; mentre durante le altre giornate la presenza sarà a cura della responsabile della promozione. Presso la Scuola della Roccaverano, ambientata all’interno della vecchia Scuola Elementare e situata sulla piazza del delizioso Comune della langa astigiana di Roccaverano, non solo si possono acquistare le Robiole, ma avere anche tutte le informazioni sull’intera filiera produttiva e sul territorio di produzione. Non dimentichiamo che parliamo di un anfratto di Piemonte, parte in provincia di Asti e parte in quella di Alessandria, decisamente ricco di scorsi panoramici, testimonianze storiche e sapori unici. Il pettirosso Rob-In torna a volareAnche…
L’azienda ridisegna il proprio packaging con una nuova veste grafica e inserendo nuovi formati Riserva San Massimo lancia sul mercato un nuovo packaging: le confezioni di riso, dopo dieci anni, cambiano infatti nella veste e aumentano nelle varianti di formato. Il restyling grafico si ispira agli ambienti naturali, alla fauna e alla flora della Riserva e invitano il consumatore a compiere un viaggio nella natura e nelle stagioni. Le nuove grafiche presentano illustrazioni moderne che, grazie ai colori brillanti, catturano lo sguardo e rievocano la serenità della Riserva.Come tutte le attività relative alla produzione del riso, anche la scelta dei materiali delle confezioni si ispira al concetto di sostenibilità: il classico cartoncino patinato lucido è sostituito da una versione opaca, più in sintonia con i luoghi che rappresenta, mentre la carta utilizzata per il materiale informativo è riciclata.Il restyling non si limita alla parte visiva: Riserva San Massimo ha ideato nuovi formati che si rivolgono…
Con quattro nuove referenze il Gruppo Fini amplia la gamma in ottica gourmet con ricette innovative, sfiziose e altamente versatili, rispondendo alle esigenze di pubblico alla ricerca di qualcosa di goloso, buono e gustoso, con un pack accattivante e moderno, ben individuabile sullo scaffale.Buone e nuovissime, ma anche molto di più: Le Conserve della Nonna, storico brand del Gruppo Fini, presenta quattro nuove referenze della gamma Spalmabili. Non un semplice ampliamento di gamma, ma quattro ghiotte proposte in ottica gourmet che rispondono alle esigenze di un pubblico alla ricerca di qualcosa di buono, goloso e di grande praticità.In un comparto in cui il consumatore ricerca prodotti pronti all’uso, dall’alto contenuto di servizio e particolarmente versatili, da impiegare con fantasia in cucina, Le Conserve della Nonna punta a stupire il grande pubblico andando oltre i classici paté, a cui nel tempo si sono affiancati creme, triti di verdure singoli, fino a prodotti sempre più ricettati e…
Franciacorta è orgogliosa di collaborare con 1000 Miglia in veste di “official sparkling wine” dell'edizione 2021 della corsa, trovando in questo evento simbolo della tradizione e della competitività italiana e bresciana un legame naturale sia per la provenienza, sia per l’affine identità che fa di Franciacorta e 1000 Miglia due brand solidi, dal passato importante, ma sempre proiettati verso il futuro.  La storia del Franciacorta ha infatti origini molto antiche e radicate in un territorio dove la coltivazione della vite è stata una costante: dall’epoca romana al periodo tardo – antico fino al medioevo, le condizioni pedoclimatiche hanno sempre favorito la crescita dei vigneti.  Negli anni a venire le produzioni vitivinicole crebbero senza sosta fino ad eccedere di gran lunga le necessità della popolazione, dando così il via alle prime attività commerciali. Il Franciacorta è stato il primo vino italiano, prodotto esclusivamente con il metodo della rifermentazione in bottiglia, ad…
“Oggi presentiamo una Tipicità che rilancia e si declina in nuove e maggiori opportunità!” - ha esordito Paolo Calcinaro, Sindaco di Fermo - “Certo, ci auguriamo di rivedere il “serpentone” di persone che ha sempre caratterizzato Tipicità, ma abbiamo fatto di necessità virtù e questa edizione phygital serve anche a rafforzare le relazioni internazionali attivate con Tipicità nel corso degli anni. Fermo, il Fermano e le Marche - ha continuato Calcinaro - si preparano ad accogliere turisti e visitatori che nei prossimi mesi speriamo di ricevere numerosi. Tipicità è sicuramente un acceleratore della ripartenza!".“Tipicità” è organizzata dal Comune di Fermo in collaborazione con la Regione Marche e con la project partnership di Banco Marchigiano. È inoltre attivamente condivisa con gli Atenei di Camerino e Macerata, nonché con l’Università Politecnica delle Marche, insieme a CNA, Confartigianato, Confcommercio e con oltre trenta aziende del territorio.“Tipicità è una manifestazione che riesce a dare una grande voce al territorio,…
In Trentino sono sei le località inserite nell’elenco dei Borghi più belli d’Italia: dalle Giudicarie all’alto Garda, dalla valle del Chiese alle valli dolomitiche. Sono altrettanti viaggi alla scoperta di tradizioni, antiche pietre, architetture rurali, segni del sacro da fare anche in sella ad una bici o una e-bike.  Appartati tra le montagne, quasi a cercarne una rassicurante protezione, circondati dai boschi o da distese coltivate che nei secoli sono stati fonte di sopravvivenza per le loro comunità, i borghi del Trentino aprono le porte facendo parlare le corti con le tipiche fontane in pietra, affreschi e segni del sacro sulle facciate, i porticati, i fienili e i ballatoi in legno dove ancora si fanno essiccare le pannocchie di granturco oppure le noci. Si parcheggia la bici e il viaggio ha così inizio, per ogni borgo. San Lorenzo, borgo del benessere. Situato ai piedi delle Dolomiti di Brenta, questo borgo è nato…
Quando raggiunsi Montefiascone nel tardo pomeriggio di fine estate, il mio pensiero primario abbracciava due temi fondamentali: la pacatezza del lago di Bolsena e un fresco “Est Est Est”. I laghi mi sono sempre piaciuti, sin da bambino mi hanno affascinato evocando in me storie fantasiose dei tempi passati; e le località che si affacciano sullo specchio d’acqua dal punto di vista storico sono piccole perle preziose. Bolsena da cui il lago prende il nome, la meravigliosa vista panoramica di Montefiascone, il porto dei pescatori di Marta, il promontorio di Capodimonte, l’atmosfera medioevale di Grotte di Castro e quella settecentesca di Lorenzo Nuovo. Poi ci sono le isole, la Martana affascinate come una bella fanciulla e la Bisentina, ovvero l’isola dell’unica figlia del re ostrogoto Teodorico: la regina Amalasunta. Il lago che per dimensioni è il quinto d’Italia è posizionato sul confine dell’alto Lazio con le regioni Toscana e Umbria…
Gli albergatori e i padroni di casa tirolesi hanno pronte tante novità per l’estate e aspettano con impazienza di poter accogliere i loro ospiti. Nuovi affascinanti alloggi sono nati nonostante l’anno difficile e altri sono stati ristrutturati con grande cura nei dettagli. La salute degli ospiti e dei dipendenti continua ad essere la priorità: si applicano ovunque rigorose disposizioni di sicurezza e le condizioni di cancellazione flessibili.Il boutique hotel Erika a Kitzbühel in stile JugendstilQuando uno degli hotel più tradizionali e rinomati di Kitzbühel viene completamente rinnovato, è particolarmente emozionante: L’Erika è stato costruito come un hotel con giardino in stile Jugendstil già nel 1897 ed è stato ridisegnato in un boutique hotel lo scorso anno. Ora l'affascinante struttura combina lo stile architettonico dell'epoca con i comfort moderni. Si può pernottare in stanze accoglienti, che con i loro tessuti vellutati e le tonalità calde creano una sensazione di lentezza. Ospiti e visitatori…
Un’idea per le prossime vacanze, restando nel nostro “Bel Paese”, immersi nella natura, lontani dal caos e dagli assembramenti, là nell’arcipelago pugliese delle Isole Tremiti, che si trova a solo un’ora dalla costa del mare Adriatico e che costituisce uno dei luoghi incontaminati dal Covid. Qui nessun contagio ha colpito la popolazione da quando è iniziata la pandemia. Le isole Tremiti fanno parte del Parco Nazionale del Gargano e sono state dichiarate Area Marina Protetta dal 1989 per proteggere uno degli habitat naturali più belli del Mediterraneo. Le Tremiti sono uno spettacolo della natura, con acque cristalline, una pineta rigogliosa sull’isola di San Domino e un’abbazia millenaria che si erge dal porticciolo  di San Nicola sino all’ultima torre di guardia, il “Cavaliere”, che si affaccia sulla distesa  del “Pianoro” da dove si può ammirare dall’alto l’intero arcipelago ed emozionarsi davanti al tramonto.  Oltre alle sopra citate isole abitate di San Domino e San…
Ora di pranzo. La cameriera si allontanò furtivamente quando i commensali incominciarono a parlare di vino. La donna non era molto sicura di conoscere tutti i nomi delle bottiglie accuratamente stivate nella cantina dell’albergo e temeva di fare brutta figura. Certo, aveva seguito dei corsi, delle degustazioni prima di essere assunta nel prestigioso locale, ma i quattro personaggi seduti al tavolo davano tutta l’impressione di essere degli esperti in materia. Si riavvicinò e tirò un lungo sospiro di sollievo quando udì il più giovane dire che avrebbe bevuto con grande piacere un bianco piemontese: un Timorasso.Si, quel vino lo conosceva molto bene e non solo perché ne era arrivata da pochi giorni una nuova espressione direttamente dalla Cantina di Tortona. Sorrise ai clienti e forte della consapevolezza di essere preparata si permise di consigliarla in quanto, nell’assaggiarlo, lo aveva trovato un Timorasso delizioso, profumato, fresco e decisamente interessante. Ideale per…

La “Ciclovia del Sole” - sull’ex ferrovia Bologna-Verona - sarà inaugurata martedì 13 aprile pv con un grande evento trasmesso in diretta su social, web e tv per rispettare le misure anti-Covid. Grazie all’apertura dei 46 km da Mirandola a Sala Bolognese, realizzati in due anni dalla città metropolitana di Bologna, il grande itinerario ciclabile europeo Eurovelo7 Capo Nord-Malta, sarà di fatto percorribile da Bolzano a Bologna, mentre sono già finanziate e in parte realizzate alcune parti del tracciato per Firenze. Alla città metropolitana di Bologna è stato affidato il ruolo di coordinamento tecnico nazionale della Ciclovia del Sole per la progettazione, l’espletamento dell'appalto e la direzione dei lavori del tratto Verona-Bologna.
Si tratta di una delle quattro ciclovie nazionali prioritarie che si sviluppa lungo l’Eurovelo 7, uno degli assi ciclabili individuati a livello europeo che attraversa la nostra Penisola da nord a sud per favorire la mobilità ciclabile (legge n. 208/2015). La Ciclovia del Sole entra a pieno titolo nella pianificazione delle infrastrutture prioritarie del Paese nel “Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche” (SNCT) godendo dei previsti finanziamenti (374 milioni di euro) che permetteranno di realizzare 5mila chilometri di pista ciclabile entro il 2024 e altri 20mila entro il 2030. L’opera rappresenta una delle prime declinazioni in Italia del concetto di Bike Tour, percorsi da compiere in una o due settimane con tappe giornaliere, che portano i cicloturisti a conoscere le risorse dei territori e le caratteristiche delle città che attraversano. 
La forza del progetto deriva dal livello sovra regionale della ciclovia e dalle eccellenze di carattere mondiale (Verona, lago di Garda, Mantova, Modena, Bologna, Appennino, Pistoia, Firenze) che consentono di connettere la dorsale per oltre 650 km (comprendendo  sia l’itinerario principale che le integrazioni, anche intermodali) tramite la quale raggiungere moltissimi territori - 4 regioni: Emilia Romagna (nel territorio di Bologna i comuni interessati sono 18 con attraversamenti dei centri abitati di Crevalcore, San Giovanni in Persiceto, Sala Bolognese e Calderara di Reno) Lombardia, Toscana, Veneto, 7 province e città metropolitane: Bologna, Firenze, Mantova, Modena, Prato, Pistoia, Verona e 75 comuni - e di goderne risorse e opportunità. Per l’occasione sono stati improntati anche logo, cartellonistica e immagine coordinata (prodotti da Città metropolitana in collaborazione con l’Agenzia Jack Blutharsky- Socialtrick) che – in accordo con le 4 Regioni coinvolte - saranno adottati per la comunicazione e la promozione di tutto tracciato Verona-Bologna-Firenze oltre a un sito dedicato che verrà messo on line in occasione dell’inaugurazione. Intanto è già partita l’attività di promozione turistica - Destinazione Turistica e Bologna Welcome - hanno  partecipato nei mesi trascorsi, alle Fiere di settore: Italian Bike Festival in settembre e TTG (entrambe a Rimini) nello scorso ottobre e al WTM di Londra in novembre (virtuale) mentre nel maggio prossimo saranno a “Liberamente” a Bologna. 
La ripresa via web dell’inaugurazione durerà circa 50 minuti: in apertura Davide Cassani - CT della nazionale di ciclismo e presidente Apt Emilia Romagna - che ha percorso in anteprima la Ciclovia - spiegherà che le ciclovie sono prodotti turistici determinanti per posizionare il nostro territorio quale meta ideale di un turismo sostenibile e fruibile tutto l’anno,  valorizzando i temi naturalistico ambientali e del benessere, più che mai richiesti da  turisti e viaggiatori. Con Cassani interverranno, il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, il presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il sindaco della città metropolitana, Virginio Merola e l’amministratrice delegata di RFI, Vera Fiorani.

Dopo aver arredato Cocoon Maldives, il primo design hotel Five Star Friendly nell’arcipelago maldiviano inaugurato dal tour operator italiano Azemar nel 2016, il brand italiano di design LAGO torna nell’Oceano Indiano e fornisce gli arredi per H2O, il nuovo ristorante subacqueo nato all’interno del resort You & Me by Cocoon dello chef stellato Andrea Berton.Situato nell’atollo di Raa alle Maldive, il nuovo ristorante è guidato da Andrea Berton - una stella Michelin presso il ristorante Berton Milano e una presso il ristorante Berton al Lago - e si presenta con ampie vetrate immerse nei fondali corallini della laguna che consentono agli ospiti di cenare circondati dalla flora e dalla fauna sottomarine. Gli arredi sono stati realizzati appositamente da LAGO con cura sartoriale al fine di adattarsi al contesto originale del ristorante e ricalcano lo stile del resort Cocoon Maldives. Per dare all’ambiente una sensazione di leggerezza sono stati, infatti, scelti i…
Pagina 2 di 60

Rivista mensile cartacea e Ipad - Newsletter quindicinale - Trasmissione tv - Eventi live

Tipicità e turismo enogastronomico, cucina del territorio, ristoranti e ristoratori, chef, vini e vigneron, hotellerie, itinerari turistici, trend di mercato, cultura e lifestyle.

Contatti

Degusta Srl
Via Francesco Cilea, 10
40141
Bologna (BO)
PI 03533051201
marketing@degusta.tv